Più dei libri di Dan Brown, più di ogni singolo libro della saga di Harry Potter e persino più di ogni singola edizione della Bibbia. “Fifty Shades of Grey”, l’ultimo romanzo porno soft della trilogia “per donne” di E.L. James, diventa il libro più venduto di sempre nel Regno Unito. Ben 5,3 milioni di copie, fra edizione cartacea ed edizione digitale, sono state comprate in Gran Bretagna. Basta fare un giro nella metropolitana di Londra per vedere, su ogni carrozza, almeno due o tre donne con il libro più discusso dell’anno in mano. E ora lo certifica anche Nielsen Bookscan, una società di ricerca nel campo editoriale. “Fifty Shades of Grey”, in italiano “Cinquanta sfumature di grigio” ha letteralmente fatto il botto, diventando il libro più diffuso sugli scaffali dei britannici, ma soprattutto delle britanniche.

Ad appena quattro mesi dalla prima pubblicazione cartacea per Mondadori e a due mesi dalla pubblicazione digitale, il romanzo erotico supera anche “The Deathly Hallows”, l’ultimo dei libri della Rowling, che ha venduto 4,6 milioni di copie. Ma, soprattutto, ha superato “Il Codice Da Vinci”, che superò ogni record britannico con 4,9 milioni di copie vendute principalmente nelle prime 50 settimane. Nielsen Bookscan fa le sue registrazioni dal 1998 e sin dal 2003 il romanzo thriller-scientifico di Dan Brown era stato quello di maggior successo. Ora James, la scrittrice della trilogia, dice: “Quando firmai il contratto con Random House, la mia ambizione era di vedere la mia opera nelle librerie e nelle biblioteche. Mai e poi mai avrei immaginato un successo così grande, che arriva totalmente inaspettato”. E l’editore ora dice: “Ne sono sicuro, nella mia carriera professionale e nella mia vita non vedrò mai più un risultato come questo”.

Secondo alcuni commentatori, il successo di “Fifty Shades of Grey” è stato possibile soprattutto grazie al passaparola sui social network, oltre che alla grande copertura mediatica. I quotidiani britannici, tabloid in prima linea, scrivono che è “cool” farsi vedere in giro con il libro in mano. Insomma, una nuova moda che pare attrarre le donne non solo britanniche ma di tutto il mondo.

Interesse reale per la trama, da imitare nella vita di ogni giorno, oppure semplice curiosità intellettuale? Difficile dirlo, ma di certo la storia della giovane studentessa che cade nella “trappola” di un manipolatore miliardario – fra scene di sadomasochismo e di domanazione – ha stuzzicato l’interesse di donne di ogni classe sociale. Già la settimana scorsa era uscita la notizia del sorpasso su Amazon di tutte e sette le puntate di Harry Potter messe assieme. E ora il romanzo porno soft supera anche un altro primato: il libro più venduto di sempre su un sito Internet. Anche le due precedenti puntate della trilogia di James ebbero ottimi risultati, con circa 3 milioni di copie a libro. E il trittico ora è veramente un successo globale: le ultime traduzioni sono quelle in albanese, cinese, serbo, russo e vietnamita.

Gli imitatori abbondano, con decine di titoli erotici pubblicate negli ultimi mesi, mentre la versione cinematografica è ormai sicura. Così come sono state messe sul mercato nuove linee di lingerie ispirate al libro, senza contare il boom di titoli sul sadomasochismo e pratiche sessuali “alternative”. James, ex dipendente di una televisione privata, vive a Londra, nella ricca zona ovest, con il marito e due figli. Ora dice: “Ho scritto questi libri per puro divertimento, chi l’avrebbe mai detto!”.