“Oggi più che mai dovrebbe sprigionarsi nel nostro Paese un impegno di coesione nazionale di cui c’è bisogno per affrontare le difficili prove che sono all’ordine del giorno”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in un intervento al ministero dell’Interno in occasione dei cento anni del Viminale.

Un appello che viene ripreso e rilanciato dal presidente di Confindustria. In un momento di crisi come questo dobbiamo “lavorare tutti nella stessa direzione e difendere il nostro Paese”, ha detto Emma Marcegaglia durante la cerimonia. “In un momento difficile come questo, in cui tutti i Paesi europei compresa l’Italia vivono momenti complessi, le turbolenze dei mercati finanziari – ha detto la leader degli industriali – penso che unirsi intorno ai simboli del Paese, della patria, come la bandiera e il Viminale che tanto fa per l’unità è molto importante, così come lo è lavorare tutti nella stessa direzione e difendere il nostro Paese per costruire un futuro migliore per i nostri figli”. L’intervento della Marcegaglia ha fatto riferimento anche al risanamento necessario, alla luce dell’andamento negativo dei titoli di Stato: “Con gli spread ai massimi, la manovra va approvata subito. I saldi non vanno minimamente cambiati”.