Il presunto assassino della giornalista russa Anna Politkovskaia, Rustam Makhmoudov, è stato arrestato. Lo ha detto l’avvocato di suo fratello e suo presunto complice.

Secondo il legale, il presunto killer è stato fermato a casa dei suoi genitori in Cecenia, nel distretto di Achki-Martan, senza opporre resistenza. A breve sarà trasferito a Mosca. Finora gli inquirenti avevano sostenuto che Rustam Makhnudov si trovava in Europa. Per l’avvocato, l’arresto potrebbe favorire le nuove indagini sull’omicidio di Anna Politkovskaia, la giornalista del bisettimanale di opposizione Novaia Gazeta freddata nell’ascensore di casa, il 7 ottobre 2006 a Mosca. Politovskaia era nota per le sue critiche all’allora presidente russo Vladimir Putin e al leader ceceno Ramzan Kadyrov, e per le sue coraggiose denunce sui sequestri e le torture subite dai civili nella piccola repubblica caucasica.