Bagno vietato? Chissene, dice il sindaco

Cerulli ha invitato i cittadini di Monte Argentario a immergersi in acque non balneabili
Bagno vietato? Chissene, dice il sindaco

C’è il divieto di balneazione, ma per il sindaco si può fare un’eccezione, in barba al decreto regionale toscano del 2010, recepito tra l’altro da una stessa ordinanza comunale del 1° giugno: si sta parlando di Arturo Cerulli, primo cittadino di Monte Argentario, in provincia di Grosseto (con una lista civica di centrodestra, ndr), che, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.