Maria Rosaria Covelli, neo capa degli “007” del ministero della Giustizia, cioè coloro che, su mandato della ministra Marta Cartabia devono indagare sull’operato di magistrati, vuole essere molto altro. “Il buon funzionamento della giurisdizione – ha detto durante il primo incontro con i suoi collaboratori – passa sempre di più anche da un recupero dei […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Borgna: “Le correnti? Una crisalide vuota, utili solo per le carriere dei magistrati”

prev
Articolo Successivo

Il Fatto di domani. Lo dice persino Mattarella: attenti, cari Migliori, prima l’ambiente poi l’economia. Covid, come importare il virus e passare inosservati

next