Che non fosse solo cinema si capì al penultimo giorno di riprese. Si girava la scena iniziale, destinata a cambiare per sempre il mafia movie per come lo conosciamo. Consapevole che “una delle grandi forze di questo film è che non lascia scampo”, e nemmeno alla fin lì consolidata antropologia visuale mafiosa, Martin Scorsese si […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

“L’India sta creando un’altra Palestina”

prev
Articolo Successivo

“Io volere mangiare”. Le App per capire il menù (e le lingue)

next