Mai e poi mai. I triestini non ce lo vogliono: il Vate se ne stia a casa sua ma lì in piazza della Borsa no, è un oltraggio bello e buono. La crociata contro Gabriele D’Annunzio è cominciata con una petizione in rete di change.org e si è poi allargata all’intellighenzia cittadina: le levate di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Il Tfr in pancia all’Inps, non c’è

prev
Articolo Successivo

Clima impazzito, a Milano l’eccellenza per fare ricerca

next