Gentile Selvaggia, “Che altro deve farti ?” mi ha chiesto la mia amica Alessia. Senza sapere cosa risponderle, mi sono chiesta: perché non mi so difendere? Perché non so pretendere quell’attenzione che io sento di riservare agli altri? Credo per colpa di mia madre: lei mi ha insegnato ad essere accudente, prima verso mio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Venezia diventa réclame: chiese tappezzate di spot

prev
Articolo Successivo

Mala del Brenta, trent’anni per la verità: anche in Veneto delitti e omertà di mafia

next