“Emozionato? Certo che lo sono. Un artista senza emozioni é un robottino, un algoritmo, ‘na cosa finta. E la gente se ne accorge. Canto da una vita, e alla mia età salgo sul palco e mi emoziono ancora”. Peppino Gagliardi, eterno ragazzo del 1940, torna ad esibirsi a Napoli (dopo domani) dopo sette anni. Il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Foto choc e titoli strappalacrime: crowdfunding per pagare le cure

prev
Articolo Successivo

Facce di casta

next