A una signora di Carpi era bastato versare una caparra da 250 euro per assicurarsi un appartamento sull’Isola d’Elba in cui passare una piacevole vacanza. Peccato che, una volta arrivata sul posto, l’aspirante vacanziera, anziché trovarsi davanti la bella villetta, prenotata su uno dei soliti siti di offerte, si sia imbattuta in un supermercato Conad. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Regionali, antichi o poetici: i giochi per chi non ha nulla

prev
Articolo Successivo

I Taviani nella notte dei cristalli cadenti

next