Le motivazioni della Corte d’Assise di Palermo sono una svolta nella ricostruzione giudiziaria della “campagna stragista” di Cosa Nostra nei primi Anni 90. Sentenza non definitiva ma importante: che una “trattativa” ci fosse stata era già sancito dalle sentenze sulle stragi a Firenze e Caltanissetta, ma a Palermo per la prima volta la vicenda viene […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Che fine fa l’inchiesta: Lotti verso il processo?

prev
Articolo Successivo

C’era una volta Mati. Il fuoco divora un pezzo di Atene

next