In principio era Axl Rose. E dopo Axl Rose era Marco Pantani, il “Pirata”. E dopo il “Pirata”, nel 2004, arrivò il Cavaliere. Di bianco vestito, con una candida camicia di lino molto sbottonata, per le vie di Porto Cervo l’allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi accompagnava il premier inglese Tony Blair e la consorte […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Arriva il gelato che non si scioglie mai. Pronti alla telecamera nello stomaco?

prev
Articolo Successivo

Sito e diretta streaming: così si valuta la qualità artistica

next