FQ MAgazine

Arena di Verona, Vittorio Sgarbi: “La copertura? Solo una mente malata poteva ideare una cosa del genere”

La copertura, seppur removibile, dello storico anfiteatro costruito nel primo secolo dopo Cristo era stata fortemente voluta dal sindaco di Verona, Flavio Tosi. Ma secondo il critico d'arte si tratta di "un crimine, di un'idiozia totale"

Dante, “il padre Alighiero di Bellincione era un usuraio: la prova in due pergamene”

I documenti conservati nell'Archivio Diocesano di Lucca e pubblicati nella nuova edizione del 'Codice Diplomatico Dantesco', attestano l'attività usuraia del padre del Sommo Poeta a un processo svoltosi a Firenze nel 1254

Giorno della Memoria, la storia dei 70 ragazzi di Villa Emma: salvi grazie agli abitanti di Nonantola

In provincia di Modena il 17 luglio del 1942 arriva un gruppetto di ragazzi e ragazze, alcuni giovanissimi, anche di 6, 7 anni. Sono ebrei di origine tedesca e polacca scappati dopo lo scoppio della guerra nel settembre del 1939. La cittadina li accoglie, li nasconde come se fossero suoi figli, consente loro di scappare quando il fiato sul collo delle SS non permette più di indugiare

Giorno della memoria, lo sterminio nazista raccontato dai figli dei sopravvissuti nella graphic novel di Michel Kichka

La seconda generazione racconta la Shoah dal punto di vista di chi è nato dopo la Liberazione da genitori che riuscirono a sopravvivere ai campi di concentramento. Un viaggio a tavole illustrate, esposte in anteprima assoluta al Museo ebraico di Bologna fino all’8 marzo, che ripercorrono i silenzi e il dolore che per molto tempo hanno accompagnato la famiglia dell'autore. “Per tanti anni suo padre non è stato in grado di parlare degli orrori vissuti, della lunga marcia della morte che fu costretto a percorrere", racconta Vincenza Maugeri, curatrice dell’esposizione

Giorno della Memoria, i 23 soldati uccisi nel lager di Bolzano e “cancellati” per 60 anni. “Furono la prima Resistenza dell’esercito”

Il 12 settembre 1944 le Ss prelevarono dal campo di transito della città 23 uomini, provenienti da diverse parti d'Italia, e li uccisero facendoli svanire nel nulla. Una ricerca portata avanti per anni da Carla Giacomozzi, dell'archivio storico del Comune altoatesino, ha ricostruito la loro storia: "Erano i primi agenti segreti mandati dal Governo Badoglio nei territori occupati dopo l'8 settembre"

Gerardo Marotta morto, addio all’avvocato filosofo che fondò l’Istituto di Studi Filosofici di Napoli

IL mondo della cultura deve dire al fondatore e presidente di un polo culturale universale. Avrebbe compiuto 90 anni il 6 aprile e si è spento nella Clinica Hermitage Capodimonte per le conseguenze di una caduta. Il sindaco di de Magistris proclama il lutto cittadino: "La città perde un grande uomo, stimato in tutto il mondo. Io perdo anche un amico. Gerardo era un profondo pensatore libero, un filosofo acuto e sensibile"

Dieci storie proprio così, lo spettacolo che dà voce a chi è caduto sotto i colpi delle mafie e a chi continua a combatterle

In scena fino al 29 gennaio al Piccolo Teatro Grassi di Milano storie di vittime della criminalità organizzata, ma anche storie di riscatto. In un percorso che dagli attentati del 1992 contro Giovanni Falcone e Salvatore Borsellino arriva fino ai più recenti fatti di cronaca

Elena Ferrante, “L’amica geniale” è stato tradotto in arabo: “Il rione popolare di Napoli che ricorda quelli del Cairo”

Il primo volume è stato tradotto da Muauia Abdelmagid, siriano di Damasco, laureato in lingua e cultura italiana all’università per stranieri di Siena, un master in culture letterarie europee a Bologna e già traduttore in arabo – tra gli altri – di Erri de Luca, Niccolò Ammaniti e Italo Svevo
×
‘Nessuna pietà per l’arbitro’ perché è il parafulmine perfetto per la nostra frustrazione
Premio Monicelli? Meglio la sagra della porchetta

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×