/ di

Diego Pretini Diego Pretini

Diego Pretini

Giornalista

Il primo articolo su un giornale a 16 anni ma sotto falso nome. Argomenti: di ogni, tranne l’economia. Medicina: il mare (anche nel senso di lungomare), la montagna d’inverno. Radio: quelle che quelli bravi chiamano up-rythm e Radio24. Spotify: frittatone, tutto tutto tutto tranne l’heavy. Tv: tra abbastanza e tanta, comunque con grande lavoro di selezione. Sport: in tv, tutti, con predilezione per gli olimpici.

Blog di Diego Pretini

Diritti - 30 luglio 2018

Razzismo, come Giuseppe Conte può mantenere quella promessa fatta in Senato

Una frase del primo discorso del presidente del Consiglio Giuseppe Conte davanti al Senato per chiedere la fiducia lasciò sbigottiti per il solo fatto di essere stata pronunciata: “Non siamo e non saremo razzisti”, precisò a un certo punto il capo del governo. Sentire risuonare in Parlamento una “promessa” del genere nel 2018, a settant’anni […]
Diritti - 12 giugno 2018

Aquarius, Nogarin rinuncia a ciò che Livorno ha nel dna: accogliere chi viene respinto

Se Livorno esiste, lo deve al fatto che la trasformarono nella città di tutti, anche degli indesiderati, dei reietti, lo deve alle leggi che portano il suo nome dal suono un po’ fanciullesco (“Livornine”) che più di 400 anni fa portarono lì “mercanti di qualsivoglia Nazione”, anche quelli che nessuno voleva, che gli altri respingevano. […]
Media & Regime - 9 aprile 2018

Jacopo Iacoboni respinto a Ivrea, il M5s e il disagio della libertà

Per il principale partito italiano, ora che è grande nelle dimensioni e nell’età e non sempre nella maturità, è arrivato il momento di curare questo male che si porta dietro nonostante il passare degli anni, cioè il disagio per la libertà. Lasciare fuori da una manifestazione politica anche uno solo dei giornalisti che si sono […]
Politica - 8 febbraio 2018

Quando i fascisti sparano lo Stato scompare

La prima risposta dello Stato italiano all’agguato armato fascista di Macerata è stata visitare i feriti solo dopo 4 giorni, rappresentato dal ministro della Giustizia. La seconda è stata chiedere all’Associazione dei partigiani e ad altre associazioni di non manifestare contro l’espressione più fascista che ci possa essere: l’esplosione di violenza contro il diverso. La […]
Politica - 5 febbraio 2018

Quando i politici non sanno quello che fanno (ma sono convinti di sì)

Il senso di sé, oltre che della misura, della classe politica che di tanto in tanto si autoproclama nuova è consegnato anche dai simboli. E non solo il nuovo corso non rinuncia a mettere in mostra i tic di quello vecchio, ma in certi casi ne acuisce i vizi. Finché tutto si confonde e partiti […]
Diritti - 9 gennaio 2018

Carmen, c’è una ragione se muore nel finale. Bizet ci capiva un po’ più di Nardella

SIVIGLIA, 8 MAG – Una relazione finita ha causato l’omicidio di Carmen, accoltellata ieri sera in una piazza di Siviglia di fronte all’arena dall’ex, un sergente dell’esercito. La ragazza è stata colpita con vari fendenti nella parte alta del corpo, uno dei quali (alla gola) si è rivelato mortale. Il giovane si è poi costituito […]
Diritti - 9 novembre 2017

Biotestamento: onorevoli parlamentari, non lasciate che il tempo scada per colpa del voto

Onorevoli parlamentari, a chi appartiene la mia vita? (Associazione Luca Coscioni) “Cosa vuole che le dica, che facciamo schifo?”. Emilia De Biasi, parlamentare del Pd e presidente della commissione Sanità del Senato, si è stizzita un paio di giorni fa, mentre Luigi Franco le ricordava tutto quello che la politica, ossia i partiti, ossia gli eletti […]
Politica - 24 agosto 2017

Fascismo, lettera al professore portabandiera di Salò (e a chi governa)

Nei prossimi giorni, forse già oggi, potrebbe essere inaugurato un progetto-pilota che la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli potrebbe inserire insieme all’obbligo scolastico fino a 18 anni. Gli studenti dell’istituto Domenico Zaccagna di Carrara infatti chiederanno al loro insegnante, il professor Manfredi Bianchi, di portarli ai piedi del Monte Sagro, della cui vetta il fulgido ingegnere […]
Politica - 30 giugno 2017

Su Charlie Gard i nostri politici fanno fronte comune. Contro l’Europa e la decenza

Senza neanche un lieve rossore di vergogna, i capi dei tre principali partiti italiani si sono ritrovati d’accordo nella stessa strategia politica: usare una storia che fa un male cane e spacca la testa, quella di Charlie Gard, per fare la propria propagandetta politica. Ciascuno ha usato il vocabolario che più lo caratterizza. Matteo Salvini […]
Media & Regime - 19 giugno 2017

Filippo Facci sospeso, perché l’Ordine dei giornalisti mi sta sul gozzo

Filippo Facci, melomane d’alto livello, conoscerà meglio di chi scrive la storia del Ratto del Serraglio, appena riallestito alla Scala. Finisce con un pascià musulmano che rinuncia alla vendetta e che, anzi, dà una lezioncina agli europei – autoproclamati superiori per come trattano le donne – spiegando che “essere generoso, misericordioso, gentile e altruista da […]
Carceri, Antigone: “Di nuovo in crescita il numero di detenuti. Ma non c’è nessuna emergenza sicurezza stranieri”
Razzismo, azienda veneta compra pagina di quotidiani: “Intolleranti verso l’intolleranza. Ora basta!”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×