FQ MAgazine

Natale 2015, un menù all’insegna del recupero e dell’anti-spreco: i consigli di Simone Ceppaglia e Chiara Fiorello

Fave e cicorielle campestri e cioccolatini ottenuti dal panettone avanzato. Nella cucina del ristorante Alexander tutto viene riutilizzato e sfruttato. "Da noi non si butta nulla", parola di chef e pasticciera

Natale 2015, libri di cucina da regalare: sedici suggerimenti per aspiranti cuochi (e non solo)

Dai Racconti di cucina di Angela Frenda a Tette e Cibo, una pubblicazione che vede grandissimi chef e illustratori uniti per una buona causa fino a Storie di Vino e di Cucina, Party Planner a casa tua e tanti altri titoli

Natale 2015, i menù degli chef. Diego Rossi: “Vorrei mangiare la polenta e useletti che mi faceva mio nonno”

Tigelle modenesi, bollito con salsa Pearà e tortellini in brodo nei ricordi di Natale di Diego Rossi. Il tutto condito dalla musica dei Pink Floyd. E ai lettori di FQ Magazine regala la ricetta per un dolce da preparare in alternativa al panettone

Assisi e il suo ristorante sospeso tra una domus romana e un credito con i Beni Culturali (FOTO)

La Locanda del Cardinale si affaccia sulla millenaria Piazza del Vescovado, la stessa dove San Francesco si spogliò di tutti i beni terreni davanti a suo padre. Oggi l’antico palazzo edificato sui resti di un’antica domus patrizia è occupato in larga parte da un ristorante-museo. A fare da cornice ai piatti umbri ingentiliti dallo chef Enea Barbanera è una stratificazione di epoche storiche unica al mondo: dall’Impero Romano al Seicento, tutto racchiuso da mura medievali. In esclusiva per FQ Magazine le immagini degli scavi archeologici sotto le sale romane e i piatti del menù invernale

Calcio e cibo, quando lo stadio ospita un ristorante di livello: succede al Bernabeu, ma non solo

Da San Siro allo Juventus Stadium, unire il piacere della partita a quello di un pranzo o una cena di livello è diventato possibile

Dalla finanza al frantoio: Savino Muraglia racconta la storia della sua famiglia e del suo olio extra vergine d’oliva

Da cinque generazioni la produzione avviene in Puglia e le esportazioni raggiungono anche il Cile e la Corea. Arriva in azienda nel 2010, dopo una carriera a Milano. Gli orcetti di ceramica - recipienti utilizzati per la vendita dell'olio - si vendono sugli scaffali dei magazzini Lafayette, da Eataly, in Rinascente, da Harrods e negli aeroporti, ambasciatori della buona Italia

Arriva Punto Soave, la start up che crea piatti su misura per le ricette degli chef

Si fanno chiamare i Sarti del Gusto e sono un designer e un sommelier, entrambi veneti. Ogni loro prodotto è pensato a completamento della creazione dello chef "perché i cuochi non debbano più adattare gli oggetti alla loro fantasia"

Rosario Didonna, lo chef che ha fatto conoscere la cucina pugliese al mondo: “Se è buono lo mangi, se è meglio lo offri”

Figlio d'arte, ha ereditato dai genitori Nicola e Giuseppina una gastronomia con oltre 60 anni di storia nel cuore di Cerignola, Foggia. Oggi è anche ambasciatore del gusto per Foodscovery

Cucinare i piatti delle corti italiane del Rinascimento? Dal “bianco mangiare” alla “minestra di pelle di capponi”, le ricette in un libro

Cinquecento anni fa cominciarono a diffondersi, ma solo in ambienti blasonati, la forchetta e i piatti a uso individuale. I banchetti, dicevamo. Il più famoso fu quello voluto dal Duca Alfonso I di Ferrara il 24 gennaio del 1529, comprensivo di ben 99 portate. Ma cosa mangiavano i nostri antenati rinascimentali, reparto nobiltà, alto clero e borghesia ricchissima? Pierluigi Ridolfi lo racconta in "Rinascimento a tavola: la cucina e il banchetto nelle corti italiane"
×
Pasqua 2016, le 15 uova di cioccolato più ‘preziose’ d’Italia
Luciano Monosilio, “la cucina è lavoro, la parte spettacolare c’è ma non è tutto”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×