/ di

Ferruccio Sansa Ferruccio Sansa

Ferruccio Sansa

Giornalista

Sono nato nel 1968. Ho sempre avuto difficoltà a parlare di me. O raccontavo un sacco di palle oppure me la cavavo con due parole. E poi se soltanto provo a descrivermi ai lettori, mi accorgo di avere le idee piuttosto confuse su me stesso. Se dovessi scrivere il mio curriculum, spenderei più tempo a raccontare quella volta che ho visto i delfini al largo della Corsica piuttosto che i giornali dove ho lavorato. Gli studi che ho fatto. Ogni giorno scriverei una biografia diversa. Dubito che a qualcuno interessi conoscere il mio passato al Messaggero, Repubblica, Il Secolo XIX e La Stampa, prima di approdare al Fatto. Se provassi a descrivere chi sono, tacerei i difetti o li pettinerei da pregi come fanno gli ospiti di Marzullo: tipo “sono troppo leale”. Forse l’unica cosa che ha un senso dire è… perché faccio questo lavoro. Non ho mai desiderato fare altro che il cronista, perché questo lavoro ti costringe a capire gli altri. Si alimenta di meraviglia e di curiosità. E’, in sostanza, una forma di passione per la vita. Oggi ho quarant’anni – anzi 41 – e sono arrivato al punto in cui devi decidere se rassegnarti perché intanto non cambierai niente o se provarci ancora. Per questo scrivo.

Blog di Ferruccio Sansa

Politica - 2 giugno 2014

Pd: arrivano i nuovi professionisti della politica

pd_640 Click. Ci sono foto che in un decimo di secondo racchiudono la Storia. Gli americani hanno i marines che issano la bandiera a Iwo Jima. Neil Armstrong che stampa la prima impronta d’uomo sulla luna. Noi adesso abbiamo la foto dei giovani democratici dopo la vittoria: tutti disposti come gli apostoli nel Cenacolo di Leonardo. […]
Giustizia & Impunità - 28 maggio 2014

Liguria malata, le colpe sono anche dei pm

Carige La magistratura è indispensabile. Si vede quando rimane l’ultimo – e spesso unico – argine contro il malaffare, come mostra ora Milano. Per questo pesa tanto, in negativo, quando non svolge appieno la sua funzione, come potrebbe essere successo in Liguria. Che la Regione fosse malata si sapeva. Lo sentono i cittadini pervasi da un […]
Politica - 10 maggio 2014

Liguri, salite a bordo cazzo!

Una mattina ti svegli e leggi i giornali: arrestati Claudio Scajola e Luigi Grillo. Allora pensi: la mia Liguria per decenni è stata nelle mani di questi due signori. Scajola a Ponente, Grillo a Levante. Era tutto nelle loro mani: la politica, certo, ma poi banche, camere di commercio, società municipalizzate, società autostradali. Erano dappertutto. E […]
Il Fatto del Lunedì - 27 aprile 2014

Senna, pilota che ha battuto il tempo

Sono passati vent’anni e non hai più visto un Gran Premio. Vent’anni e ancora provi una fitta quando senti quel nome. Vent’anni e sfuggi sempre il suo sguardo quando ti fissa dallo schermo. Soprattutto quell’ultima immagine: lui che a Imola si infila il casco giallo come un guerriero medievale che va allo scontro fatale. Era […]
Il Fatto del Lunedì - 2 aprile 2014

Il senso di Debora per le istituzioni

La frangetta invece dei baffetti. Sono questi i nuovi del Pd di Renzi? Prendete Debora Serracchiani. Accendi la tv al mattino e te la trovi davanti. Al tg rieccola. Ti accompagna fino a sera con il suo sorriso che non capisci se in fondo ti derida. Se ti voglia quasi mordere, come ha fatto con […]
Il Fatto del Lunedì - 18 marzo 2014

Renzi, il futuro che non gli chiediamo

Il futuro è il presente di domani. Anzi, comincia oggi. Quando finirete questo articolo, se non lo pianterete a metà, sarà già futuro. A volte, però, viene il dubbio che il male dell’Italia, la radice di ogni difficoltà stia proprio qui: nella mancanza di senso del futuro. Non ce ne rendiamo nemmeno più conto anche […]
Il Fatto del Lunedì - 5 marzo 2014

Omosessuali ed etero. La normalità non esiste, siamo tutti diversi

Siamo tutti diversi. Non come diceva Kennedy, quando con slancio geniale – ma retorico – proclamava: siamo tutti berlinesi. Siamo davvero tutti diversi. Non c’è normalità con cui misurarsi. Uguale è solo la dignità che dobbiamo riservare a ogni esistenza. Eppure, scrivendo queste parole, pur con la massima convinzione, avvertiamo il rischio dell’ipocrisia. Nel numero […]
Il Fatto del Lunedì - 24 febbraio 2014

Matteo Renzi e l’inciucio spiegati ai nostri figli

Matteo Renzi Il rito è sempre lo stesso: prima si controlla il gas. Una, due, dieci volte, come il signor G. di Gaber, finché rischi di lasciarlo aperto davvero. Poi dai un’occhiata alla serratura, alle finestre. Infine passi da loro, nella stanza dei figli. Li guardi, li ascolti: sì, respirano. Chi più veloce, chi a strappi come […]
Lavoro & Precari - 15 febbraio 2014

Quel grande lavoratore dell’Elkann

Ho avuto l’onore di scambiare qualche parola con John Elkann, in visita al giornale dove lavoravo, La Stampa. Mi rimasero impressi soprattutto i suoi capelli, schiacciati sulla nuca come accade a chi si sia appena alzato. Erano le cinque di pomeriggio. Del discorso che tenne alla redazione non ricordo molto, se non la strenua battaglia […]
Cronaca - 10 febbraio 2014

Istria e Dalmazia, l’Italia dimentica gli italiani

C’è voluta una legge anche per ricordare. Così nel 2004 è stata istituita la giornata del ricordo delle Vittime delle Foibe e dell’esodo giuliano-dalmata. Eppure, come dice la parola, ricordare è un atto legato al sentimento più che a un obbligo. Significa riportare al cuore, dove gli antichi situavano memoria e istinto. Chissà se questa legge […]
Diplomazie e non: conta solo il capo. E i ministri degli Esteri scompaiono
Forza Italia, Berlusconi-Fitto: chi sta con chi. Dal fedele Furlan alla “ribelle” Carfagna

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×