“Quando mi sono vista nuda su Playboy ho pianto”. Nel suo libro biografico Paris Hilton svela un segreto. Quando nel 2005 è apparsa “vestita” sulla copertina della celebre rivista fondato da Hugh Hefner è rimasta sorpresa e affranta. Già perché, spiega la 42enne, lei aveva sempre rifiutato le offerte di Hefner per una cover quasi senza veli come da tradizione della rivista. “Continuava a offrirmi sempre più soldi, dicendo che non avrei dovuto essere completamente nuda, solo in topless. E poi dicendo che non dovevo essere in topless, solo trasparente. E poi dicendo che potevo indossare qualsiasi lingerie volessi”. Hilton parla addirittura di proposte economiche a sette cifre.

“Ho rifiutato, perché sapevo che mia madre sarebbe impazzita e perché ero già stata bollata come una tro*a dopo il sex tape”. Nonostante tutto però nel 2005 Hefner la spunta in maniera sibillina. Recupera un vecchio servizio fotografico per proclamare la Hilton Sex star of the year. Diciamo più la pubblicazione di una notizia che di immagini tout court: “Ha ottenuto una foto da un vecchio servizio fotografico di prova con una fotografa donna che è stata davvero eccezionale. È una specie di atmosfera da ragazza pin-up della vecchia scuola: bustini e tacchi rossi, calze a rete nere”. Hilton chiosa ricordando che i suoi genitori si arrabbiarono e lei pianse: “Immagino che abbia venduto bene perché la gente si aspettava di vedermi nuda all’interno della rivista”.

Articolo Precedente

Mauro Coruzzi ‘Platinette’ colpito da un ictus ischemico: “Condizioni stabili, sono in corso una serie di accertamenti”

next
Articolo Successivo

Justin Bieber torna a sorridere dopo la diagnosi della sindrome Ramsay Hunt: il video su Instagram

next