“Fare le liste è un esercizio meno impegnativo che dentro il Pd” ironizza il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, che a ilfattoquotidiano.it assicura che le candidature frutto dell’alleanza tra Iv ed Azione “saranno pronte venerdì“. Per l’ex presidente del Consiglio l’obiettivo del cosiddetto ‘terzo polo’ non è prendere più voti del M5s’ ma “riportare Draghi al governo”. Renzi assicura che Federico Pizzarotti sarà in pista, nonostante il no al referendum Costituzionale del 2016 . “Di quelli che hanno fatto parte del no ce ne sono diversi”. E sempre sul tema delle liste, in Italia Viva sono entrati Francesco Zicchieri (ex Lega) di cui non mancano foto sui social con Marine Le Pen, e Federica Dieni, proveniente dal M5S. “Zicchieri e Dieni sono due membri del gruppo parlamentare di Italia Viva e per quello che le conosco sono due persone, per quello che mi risulta, molto serie. Sulle candidature non ho la minima idea perché dipende dagli intrecci tra Azione ed Italia Viva“. Ma Renzi oggi ha altro su cui preferisce concentrare le sue attenzioni: il Pd e il segretario Enrico Letta. La polemica ruota intorno alla candidatura del microbiologo Andrea Crisanti. E quando ricordiamo a Renzi il suo intervento nell’Aula del Senato della primavera 2020 in favore delle riaperture , il leader Iv replica: “Letta ha detto a me no vax, l’unico no vax era Crisanti”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni, anche Fratoianni propone la riduzione dell’orario di lavoro: “Idea socialmente giusta”

next
Articolo Successivo

Morto Niccolò Ghedini, legale storico di Berlusconi. Leggi ad personam e battaglie contro i pm: chi era il pretoriano dell’uomo di Arcore

next