“Sono pronto a incontrare tutte le anime del possibile centrosinistra, da quelle liberali a quelle riformiste, a quelle più ambientaliste e di sinistra. Ovviamente anche Carlo Calenda e Benedetto Della Vedova. Ma non voglio che si cominci coi veti e le esclusioni, che metodo è? E lo si fa soprattutto con patti chiari e amicizia lunga“. A dirlo, durante un incontro coi sindaci dem al Nazareno, è stato Enrico Letta. Che poi ha svelato un retroscena: “Ho incontrato Calenda, ci siamo dati la mano ma poi ha fatto saltare tutto”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il Pd è in un vicolo cieco: da questo suicidio della politica deve nascere l’alternativa popolare

next
Articolo Successivo

Di Maio e Tabacci lanciano ‘Impegno Civico’, imbarazzi e silenzi sui seggi blindati (assicurati dal Pd): “Deciderà la coalizione”

next