Ferrari prosegue nel suo cammino verso la carbon neutrality. Sui tetti della fabbrica di Maranello è stato infatti montato un impianto fotovoltaico per l’autoproduzione di energia elettrica, grazie alla collaborazione con EnelX. Le sezioni previste sono quattro (la prima è stata già installata come si può vedere in foto), per un totale di 3.800 pannelli solari, che erogheranno una potenza complessiva di 1.535 kWp. Il che significa che, con il nuovo parco solare a pieno regime, Ferrari produrrà 1.626.802 kWh evitando di disperdere nel’aria 740 tonnellate di anidride carbonica, all’anno. Parallelamente, è stata realizzata una stazione di ricarica off grid progettata per le specifiche esigenze della gamma ibrida del Cavallino, produce energia esclusivamente tramite un impianto fotovoltaico da 5,5 kWp, con pannelli bifacciali e una battery storage da 20 kWh. “La sfida di diventare carbon neutral entro il 2030 è per Ferrari uno stimolo ulteriore a innovare in ogni ambito, intervenendo con un approccio scientifico e olistico sull’insieme delle fonti di emissioni: non solo nella fase di utilizzo delle vetture, ma anche lungo la catena di fornitura e negli impianti produttivi”, ha dichiarato l’amministratore delegato Benedetto Vigna.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Honda Civic Type R, esordio per la nuova generazione – FOTO

next
Articolo Successivo

Audi, consegnata una A8L ibrida plug-in a Confindustria

next