È previsto per domenica 17 luglio lo sciopero di Ryanair e la sospensione del servizio riguarderà sia i piloti che gli assistenti di volo. A comunicarlo sono stati i sindacati di categoria dopo un incontro al ministero delle Infrastrutture: “Ad oggi, in mancanza di iniziative volte al miglioramento delle condizioni di lavoro e dei salari, rimane confermato lo sciopero” ha detto il segretario nazionale della Filt Cgil, Fabrizio Cuscito.

Le compagnie che aderiscono allo sciopero
Sono migliaia i voli cancellati in Europa e domenica 17 luglio si fermerà quasi tutto il trasporto aereo italiano. Lo sciopero, infatti, non riguarderà soltanto Ryanair, ma anche altre compagnie aeree low cost. Nel weekend 16 e 17 luglio si fermeranno anche i lavoratori di EasyJet e Volotea. Non solo, il personale di Enav (Ente Nazionale per l’Assistenza al Volo) ha annunciato che le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-Ta e Unica hanno indetto quattro distinte azioni di sciopero a livello nazionale, previste per domenica dalle 14 alle 18. Nello stesso orario, sono attese le seguenti azioni di sciopero a livello locale:

– Centro di Controllo d’area di Brindisi – tre distinte azioni di sciopero indette da FILT-CGIL, FIT-CISL / Uiltrasporti / UGL-TA e UNICA;
– Centro di Controllo d’area di Milano – indetto da UGL-TA e UNICA;
– Centro di Controllo d’area di Padova – indetto da UNICA;
– Centro di Controllo d’area di Roma – due distinte azioni di sciopero indette da UGL-TA / UNICA;
– Aeroporto di Bologna – tre distinte azioni di sciopero indette da FIT-CISL / UGL-TA / UNICA;
– Aeroporto di Lamezia Terme – indetto da UGL-TA e UNICA;
– Aeroporto di Napoli – indetto da UGL-TA;
– Aeroporto di Perugia – indetto da UGL-TA;
– Aeroporto di Pescara – indetto da UNICA;
– Aeroporto di Brindisi – indetto da UNICA;
– Aeroporto di Ciampino – indetto da UGL-TA e UNICA;
– Aeroporto di Torino Caselle – indetto da Uiltrasporti, UGL-TA e UNICA.

Durante lo sciopero del trasporto vi saranno fasce di tutela: dalle ore 7 alle 10 e dalle ore 18 alle 21, stabilite dalle norme di legge. Non sono pochi quindi i disagi che attendono i viaggiatori e le regole per ottenere rimborsi o risarcimenti non sono sempre semplici da trovare nei siti delle compagnie. Il lato positivo è che esiste un regolamento europeo che regola proprio la politica di cancellazioni e ritardi. Secondo la normativa europea, in caso di cancellazione del volo i passeggeri hanno diritto a un rimborso entro sette giorni del prezzo pieno del biglietto oppure all’imbarco su un volo alternativo verso la destinazione finale. È prevista anche una compensazione pecuniaria, ossia un indennizzo, ma con alcune eccezioni.

La situazione nel resto d’Europa
Il caos degli aeroporti ha colpito e continua a travolgere gli aeroporti di mezza Europa. Il personale di Ryanair ha interrotto le proprie mansioni ieri, 12 luglio, quando in Spagna sono stati cancellati almeno 11 voli e altrettanti erano in ritardo. Dal 18 al 21 luglio i piloti e gli assistenti di volo della compagnia irlandese sciopereranno di nuovo nel paese iberico e tra il 15 e il 31 luglio sono in programma anche scioperi della compagnia EasyJet. I sindacati hanno espresso timori sull’evoluzione della situazione nelle prossime settimane, soprattutto in vista del grande esodo di agosto. Su questo Fabrizio Cuscito ci ha tenuto a lanciare un monito: “In Italia la situazione negli aeroporti per ora è meno grave che nel resto d’Europa. Abbiamo espresso la nostra preoccupazione per come evolverà visto che da noi la ripresa dell’attività nel settore è stata successiva rispetto al resto d’Europa. Il nostro trasporto aereo soffre di una grave mancanza di manodopera, legato ai bassi salari, serve quindi rinnovare i contratti nazionali, adeguandoli alle medie europee ben più alte delle nostre”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sicilia, obbligo di pulire con l’acqua anche la pipì dei cani. Introdotto ddl per la cura degli animali

next
Articolo Successivo

Milano, un uomo è morto precipitando dai piani alti del Tribunale. “Aveva un tesserino da avvocato”

next