Le autorità del Myanmar hanno dato alle fiamme oltre mezzo miliardo di dollari di stupefacenti sequestrati alla criminalità per celebrare la Giornata mondiale contro la droga. Un momento significativo per il Paese che negli ultimi anni ha raggiunto livelli record di produzione e traffico di stupefacenti. Lo scorso mese l’ufficio delle Nazioni Unite specializzato in droga e crimine ha dichiarato che le forze dell’ordine del Myanmar nel 2021 hanno raccolto quasi 172 tonnellate di metanfetamina, circa sette volte di più rispetto a dieci anni fa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Aborto, Trump esulta e parla di “vittoria della vita”. Poi blandisce la lobby delle armi: “Proteggerò il secondo emendamento” – Video

next