Negli ultimi sette giorni l’incidenza dei nuovi casi di Covid è aumentata del 62% e nessuna regione adesso è più a rischio basso. È quanto emerge dal monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute sull’andamento della pandemia in Italia. Secondo quanto si legge nel report, questa settimana si sono registrati 504 nuovi casi di positività ogni 100.000 abitanti (17/06/2022 -23/06/2022) contro i 310 ogni 100.000 abitanti dei sette giorni precedenti (10/06/2022 -16/06/2022). Dato che ha fatto schizzare nuovamente l’Rt, l’indice di trasmissibilità del virus, sopra la soglia epidemica dopo due mesi e mezzo in cui si era mantenuto sotto l’1. Non accadeva infatti dal 18 aprile di registrare un dato simile: nel periodo 1 giugno – 14 giugno, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato infatti pari a 1,07 (range 0,76-1,48), in aumento rispetto alla settimana precedente, quando era pari a 0,83.

Aumentano i ricoveri sia nei reparti ordinari sia in terapia intensiva. Il tasso di occupazione in terapia intensiva sale al 2,2% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 23 giugno) rispetto all’1,9% della settimana precedente (rilevazione giornaliera Ministero al 16 giugno). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale sale al 7,9% (rilevazione giornaliera al 23 giugno) rispetto al 6,7% della scorsa settimana (rilevazione giornaliera al 16 giugno). Lo evidenzia il monitoraggio settimanale Iss-ministero della salute sull’andamento dell’epidemia di Covid-19.

Sempre in base al report, nessuna Regione né Provincia autonoma è classificata a rischio basso questa settimana, anzi: dodici sono classificate a rischio moderato, mentre altre nove sono classificate a rischio alto per la presenza di molteplici allerte di resilienza e 2 di queste sono ad alta probabilità di progressione. Il monitoraggio evidenzia un’impennata di contagi in una settimana, +58,9%. In aumento ricoveri e intensive, picco in tutte le regioni in una settimana. Secondo i dati Agenas l’occupazione dei reparti risale all’8% in 24 ore.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, attivisti bloccano (di nuovo) il Gra. La rabbia degli automobilisti: “Andate a protestare dove dovete. Siete senza dignità”

next
Articolo Successivo

Napoli, rissa a colpi di sedie e tavolini per la “guerra degli spazi” tra ristoratori e abusivi. La denuncia del comitato per la vivibilità cittadina

next