Dopo nove giorni di isolamento, il presidente del Consiglio, Mario Draghi, è tornato negativo. Il primo ministro ha ripreso i lavori in presenza a Palazzo Chigi, dove oggi sono in programma una serie di riunioni, tra cui l’incontro con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Roberto Garofali.

Tra i vari impegni, domani, 28 aprile, Draghi parteciperà al Consiglio dei ministri: un vertice delicato, perché sul tavolo ci sarà il decreto sugli aiuti alle imprese e alle famiglie e il pacchetto energia. Nei primi giorni di maggio, invece, volerà a Kiev per incontrare il presidente ucraino Vladimir Zelensky. Insieme a lui potrebbero essere presenti il neoletto presidente francese, Emmanuel Macron, e il cancelliere tedesco, Olaf Scholz.

Risultato positivo il 18 aprile, il presidente del Consiglio è stato costretto ad annullare il viaggio istituzionale in Congo-Brazzaville, dove al suo posto sono andati il ministro degli affari esteri, Luigi Di Maio, e il ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani. Draghi ha trascorso la convalescenza nella sua residenza umbra a Città della Pieve, dove ha gestito i lavori da remoto, come quando la settimana scorsa si è collegato in video alla riunione del Consiglio dei ministri.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Guerra Russia-Ucraina, Miccio (Emergency): “Armi a Kiev? Una follia, significa prolungare il conflitto e mandare a morire più civili”

next
Articolo Successivo

Barletta, donna di 84 anni trovata carbonizzata in casa: “L’incendio può essere divampato a causa di una sigaretta”

next