La Pallacanestro Cantù, una delle squadre di basket più titolate d’Italia, ha comunicato di “aver risolto il contratto con Robert Johnson” perché non si è vaccinato contro il Covid-19. Il cestista statunitense classe 1995, sprovvisto di Green pass, non si allenava con i suoi compagni dal 10 gennaio e da quella data non ha disputato neanche una partita del campionato di A2.

L’atleta, originario dell’Indiana, aveva con l’Acqua San Bernardo-Cinelandia Cantù una media di 19,7 punti a partita, 4,9 rimbalzi e 4,1 assist. Una grande perdita per la squadra della provincia di Como, che deve lasciare andare Johnson, diretto secondo le voci di mercato verso il Legia Varsavia, team della capitale della Polonia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Novak Djokovic, la nuova rivelazione: “Ha comprato l’80% di un’azienda danese che mira a sviluppare una cura contro il Covid”

next