Alpini in lutto. Alfonsino Ercole, direttore generale dell’Associazione Nazionale Alpini, è morto all’Ospedale di Trento. L’annuncio è stato dato dal presidente nazionale Sebastiano Favero, con una frase tipica degli alpini: “Alfonsino è andato avanti”. Ercole era nato nel 1943 ed era stato colto da malore pochi giorni fa nella sua casa di Caldiero Veronese. “È davvero difficile per me riuscire ad esprimere tutti i sentimenti che si affollano attorno al dolore per questa perdita. – ha detto Favero – Una perdita, sicuramente, per la grande famiglia alpina, a cui lui tanto ha dato, sino agli ultimi giorni e per chi, come me, lo ha avuto a lungo come compagno di viaggio tra le penne nere”.

Ercole, laureato in giurisprudenza, dirigente aziendale, aveva frequentato il 49° Corso allievi ufficiali alla Scuola Militare Alpina di Aosta, per poi servire come sottotenente nel Battaglione Feltre del 7° Reggimento Alpini. Dal 1999 al 2007 è stato presidente della Sezione di Verona, dal 2003 consigliere nazionale, sino a diventare vicepresidente nazionale vicario. Dal 2021 era diventato direttore generale dell’ Ana, assumendo quindi compiti più operativi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Ho lavorato sulle ambulanze, perché negate i morti e non vi vaccinate?”. L’operatore sanitario che prova a convincere i no vax in piazza

next
Articolo Successivo

Green pass, tutti i chiarimenti del governo: senza vaccino in zona arancione niente caffè al bancone né palestra – Il documento completo

next