Costruire un Mediterraneo armonico, questo il senso dei Med Dialogues “Leveraging Transitions”, evento giunto alla sua settima edizione promosso da Ispi e ministero degli Affari esteri e che si tiene a Roma all’Hotel Parco dei Principi in modalità ibrida (parte in presenza parte in collegamento). “Siamo di fronte a diversi tipi di transizione – spiega all’Ansa il presidente di Ispi, l’ambasciatore Giampiero Massolo – e non dobbiamo avere un Mediterraneo a due velocità. Parlo della transizione dalla pandemia e quindi avere un giusto e uguale accesso ai vaccini, della crescita che rischia di essere a macchia di leopardo e della transizione ecologica che non può essere fatta pagare ai Paesi più poveri”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Usa, la disinformazione Covid può uccidere su larga scala? Negli stati Repubblicani sembra di sì

next
Articolo Successivo

Covid, vaccino ai bambini. I dati di Israele: “Immunizzati in 60mila, pochi casi isolati di febbre moderata”

next