E’ stata trovata morta dalla figlia, nella loro casa di Brooklyn, a New York. È quello che è successo a Malikah Shabazz, la figlia di Malcolm X. Lo ha reso noto il dipartimento di polizia di New York alla Cnn, specificando che la donna, 56 anni, è stata trovata priva di sensi e che le forze dell’ordine hanno parlato di una morte che sembra dovuta a cause naturali.

Quando il leader per i diritti degli afroamericani fu assassinato nel 1965 a New York, la moglie Betty Shabaz era incinta proprio di Malikah, la più giovane delle sei figlie di Malcolm X, ha ricordato Bernice King, figlia di Martin Luther King Jr., in un post su Twitter: “Sono profondamente rattristata dalla morte di Malikah Shabazz. Il mio pensiero va alla sua famiglia, i discendenti della dottoressa Betty Shabazz e Malcolm X. Riposa in pace, Malikah“. Solo pochi giorni fa la Corte suprema di New York aveva scagionato Muhammad A. Aziz, 83 anni, e il defunto Khalil Islam, due delle tre persone condannate per l’assassinio dell’uomo simbolo dei diritti civili. L’omicidio avvenne dopo l’accusa pubblica di infedeltà rivolta da Malcolm X al fondatore della Nation of Islam, Elijah Muhammad, quando lasciò l’associazione musulmana nel 1964.

(Nella foto Malikah è a sinistra, a destra la sorella Ilyasah)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Usa, nel partito democratico la corsa alla Casa Bianca è già iniziata. E non riguarda la coppia Biden-Harris: “Con loro sarebbe sconfitta certa”

next
Articolo Successivo

Libia, 98 candidati alle elezioni di dicembre. Da Gheddafi ad Haftar, fino all’incandidabile Dbeibeh: si teme l’escalation

next