Una tromba d’aria ha provocato la morte di un uomo di 53 anni a Modica, in provincia di Ragusa. Secondo una prima ricostruzione l’uomo era uscito di casa per il forte vento e la pioggia che forse avevano danneggiato una serranda o una ringhiera. Una volta uscito è stato colpito dalla tromba d’aria. La tromba d’aria ha interessato anche la zona del mercato ortofrutticolo di Comiso, vicino il rifornimento Lukoil. “C’è un disastro, soprattutto nella zona dell’entroterra, nelle campagne dove vivono 15mila persone” ha raccontato il sindaco di Modica, Ignazio Abbate all’Adnkronos. “Le case sono state sventrate, ci sono danni enormi e purtroppo anche una vittima, un commerciante di 53 anni, colpito in pieno dalla tromba d’aria e scaraventato a terra”. Alberi caduti, muretti di contenimento crollati, strade trasformate in fiumi e case scoperchiate lo scenario nella cittadina del Ragusano, che nei giorni scorsi era riuscita a contenere i danni delle violente precipitazioni. “Dalle 6 alle 7.30 ha piovuto con un’intensità mai vista – ha aggiunto -, cadeva grandine grossa come un uovo. Una cosa impressionante. I danni maggiori sono stati prodotti dalla tromba d’aria, non so neppure se si sia trattato di un unico evento. Attività produttive e case sono distrutte, con tetti e infissi divelti. Fortunatamente il maltempo ha risparmiato il centro storico”. Le zone più colpite sono quelle di Serrameta, Trebalate, Bosco, Sant’Elena e Frigintini. “Sono decine e decine le famiglie con le case distrutte – dice ancora il sindaco -. Poco fa mi hanno chiamato per segnalarmi una coppia ferita. Sono marito e moglie trasferiti al pronto soccorso di Modica e Ragusa: la loro casa è stata sventrata, addirittura dentro è stato scaraventato un albero di ulivo”. Vigili del fuoco, volontari di protezione civile, forze dell’ordine sono già al lavoro. “Stiamo facendo una prima conta dei danni, anche se nelle zone colpite dalla tromba d’aria continua a piovere. Nelle campagne c’è un metro d’acqua. Stiamo cercando di liberare le strade da fango e detriti per raggiungere chi è rimasto isolato e portare i soccorsi. La città e soprattutto le zone interne sono in ginocchio”. Poi l’appello ai cittadini. “State a casa. Non uscite se non strettamente necessario”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Green pass, Ricciardi: “Il tampone rapido è il suo tallone d’Achille. Non abbiamo bisogno di un lockdown per i non vaccinati”

next
Articolo Successivo

Foggia, pestarono due coetanei per 80 euro: arrestati cinque membri di una gang. Il video dell’aggressione

next