Con l’arrivo della perturbazione Apollo – un uragano mediterraneo – che sta colpendo la Sicilia, l’Aeronautica Militare comincia a dare i nomi agli eventi più intensi. Apollo, originatasi sul Mediterraneo centro-meridionale diversi giorni fa, informa la forza armata, si è avvicinata alle caratteristiche di Tropical Like Cyclone o Medicane – Simil Ciclone Tropicale o Mediterranean Hurricane – giungendo sulla costa sud-orientale della Sicilia tra la scorsa notte e questa mattina, causando venti e precipitazioni di forte intensità.

Il processo di attribuzione di un nome alle perturbazioni cicloniche più intense da parte del Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare, è parte di un’iniziativa intrapresa da parte di Eumetnet, consorzio dei servizi meteorologici europei a cui partecipano i servizi meteorologici nazionali e, per l’Italia, il comparto Meteorologico dell’A.M. Nell’ambito di Eumetnet è stato lanciato il progetto “Storm Naming“, che ha appunto come obiettivo l’attribuzione di una denominazione coordinata alle perturbazioni cicloniche più rilevanti che interessano l’Europa. Lo scopo è quello di uniformare l’informazione meteorologica a livello istituzionale internazionale e anche nazionale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Terremoto tra Pesaro e Urbino: scossa di magnitudo 4.3

next
Articolo Successivo

Cori “Duce, Duce” e saluti romani (anche del preside) all’Istituto aeronautico di Bergamo: il video degli studenti che inneggiano a Mussolini

next