Il Senato ha affossato la legge contro l’omotransfobia, approvando la tagliola proposta dal centrodestra, il tutto con un grande assente in Aula, Matteo Renzi, che stava partecipando in contemporanea a un evento in Arabia Saudita: “Se ci avesse tenuto sarebbe stato presente – ha detto il direttore de ilfattoquotidiano.it Peter Gomez – e non sarebbe andato da un dichiarato omofobo, perché mi pare che in Arabia Saudita gli omosessuali finiscano addirittura in carcere. Il punto è che questo signore era da Bin Salman, un tizio che fa uccidere i giornalisti tagliandoli a pezzi, che il massimo che concede alle donne è di guidare accanto a un familiare e che rispetto a omosessuali, lesbiche e trans ha reazioni violentissime. Dei diritti delle persone non gliene frega niente”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ddl Zan, Luxuria: “Vorrei conoscere le facce di chi ha votato a favore della ‘tagliola’, i nomi dei falsi alleati anche dentro al centrosinistra e al M5s”

next
Articolo Successivo

Liliana Segre presidente della Repubblica: i tempi sono maturi

next