“Atmosfera fantastica. Grazie per il tifo, oggi e in tutti questi anni. Ho fatto anche una gara decente… Ce ne sono ancora due per sposarsi, no sfogarsi…”. Sono le parole di Valentino Rossi sulla pista di Misano Adriatico durante i festeggiamenti dei tifosi per il suo ultimo Gp in Italia. “Ci sono ancora due gare ma oggi è talmente bello che forse alle ultime due non ci vado”, ha aggiunto Rossi che ha chiuso in decima posizione il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna. Il nove volte campione del mondo è stato osannato dalla folla e al termine della gara ha lanciato il suo casco verso il pubblico. A seguire l’abbraccio con il team dei meccanici, gli amici e una volta al paddock un caloroso abbraccio anche a Pecco Bagnaia, protagonista sfortunato della gara. Rossi è stato ha ricevuto poi il premio Tra gli applausi e i fuochi d’artificio, il pilota ha ricevuto il premio come icona del Made in Italy dal ministro degli Esteri Luigi di Maio, insieme alla sottosegretaria Valentina Vezzali e al presidente della Regione Stefano Bonaccini. Dal pubblico però, insieme agli applausi al pilota, sono partiti anche alcuni fischi e qualche urla indirizzate agli esponenti politici: “Andate via”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

MotoGp, a Misano vince Marquez e cade Bagnaia: Quartararo vince il Mondiale. La festa per Rossi alla sua ultima gara in Italia

next
Articolo Successivo

Marc Marquez salta il Gp di Algarve: i dubbi su un nuovo infortunio al braccio destro

next