“Sì, sono d’accordo. E penso che sarà utile in due modi. Primo, sappiamo che il cancro, come una malattia virale, cambia continuamente, e abbiamo già dimostrato che con l’mRna possiamo rispondere, possiamo produrre attivatori specifici. Secondo, possiamo utilizzare diverse proteine che possono combattere anche questa malattia”. Così a Sky TG24 Noubar Afeyan, presidente della società di biotecnologie Moderna, ospite di ‘Buongiorno’ rispondendo alla domanda se concorda con chi sostiene che la tecnologia dell’Rna sarà importante anche per sconfiggere il cancro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Spazio, astronauti simulano la vita su Marte nel deserto israeliano

next