Sono oltre 685 i migranti arrivati a Lampedusa su un peschereccio in ferro di 15 metri. L’imbarcazione è approdata lunedì sera, al molo commerciale, dopo essere stata intercettata a poche miglia dalla costa dalle motovedette della Guardia di Finanza che l’ha scortata in porto. Le operazioni di sbarco, che comprendono un primo triage sanitario, si sono concluse poco prima dell’una di notte: i migranti sono originari di Marocco, Siria, Bangladesh, Egitto, Ciad, Sudan, Nigeria, Etiopia e Senegal, e tra loro ci sono anche donne e bambini.

Dopo le procedure di identificazioni e i controlli sanitari, cinque sono stati portati al Poliambulatorio dell’isola perché stavano male, mentre gli altri sono stati portati all’hotspot dove, al momento, sono presenti 1091 persone, nonostante i posti disponibili siano 250. Nelle ore immediatamente precedenti si erano registrati altri 5 sbarchi sull’isola per un totale di 119 persone. Il peschereccio, intercettato dalle motovedette ad otto miglia dalla costa, è partito da Zuwara, in Libia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salerno, blitz antidroga: 25 misure cautelari. Ai domiciliari anche un consigliere comunale Sant’Angelo le Fratte

next
Articolo Successivo

Telegram oscura il canale Basta Dittatura, la chat No Vax seguita da oltre 40mila persone

next