Dacia sbarca nel segmento C e lo fa con Jogger, una familiare in stile crossover disponibile in due versioni, 5 o 7 posti. I motori disponibili sono il benzina TCe 110, un turbo tre cilindri da 1.000 cc e 110 Cv e una versione dello stesso propulsore con doppia alimentazione benzina-GPL da 100 CV, capace di percorrere oltre 1.000 km coi serbatoi pieni. La base tecnica è la piattaforma CMF-B di Renault-Nissan, la stessa di Sandero. Ne risulta un’auto da 4,55 metri di lunghezza, con un design curato: spiccano i fari con integrata la firma a Y, distintiva del brand, linee muscolose per cofano e fiancate, gruppi ottici posteriori sviluppati in verticale, barre modulari sul tetto e antenna radio a pinna di squalo.

All’interno la seconda fila, frazionabile 1/3 e 2/3, consente agli eventuali due passeggeri, anche di taglia XL, di accedere e accomodarsi nella terza fila di poltrone. Le sedute della terza fila possono essere smontate facilmente per aumentare lo spazio destinato ai bagagli a 710 litri, che diventano 1.819 abbattendo pure il divanetto della seconda fila. Tanti i vani sparsi nell’abitacolo, per una capacità di stivaggio complessiva di 24 litri e ci sono pure 6 portabicchieri. Il volante è regolabile in altezza, con la plancia ergonomica e la strumentazione derivate dalla Sandero: parzialmente digitale il cruscotto, con indicatori analogici per velocità e giri motore. A centro plancia c’è lo schermo dell’ infointrattenimento, disponibile in tre versioni: “Media Control” comandato o meno dallo smartphone, “Media Display” con touchscreen da 8”, “Media Nav” con navigazione e funzione Smartphone Replication con Wi-Fi.

Sul fronte sicurezza, sono presenti 6 airbag e alcuni Adas di supporto alla guida, come l’assistente alla ripartenza in salita, la frenata automatica di emergenza, il rilevatore di angolo morto e i sensori di ausilio al parcheggio. Sei le colorazioni disponibili per la carrozzeria, tre gli allestimenti di cui uno, l’Extreme, in edizione limitata per il lancio. Per quest’ultima, un look da crossover ancora più̀ incisivo e cinque tinte: sarà riconoscibile esternamente per le barre sul tetto, retrovisori, cerchi di lega e la shark antenna rifiniti in nero e per le protezioni anteriori e posteriori in grigio megalite. Prezzo indicativo a partire da 15 mila euro. Dal 2023 Jogger sarà anche disponibile in versione full hybrid.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Opel Astra nuova generazione, in autunno la plug-in e dal 2023 anche la 100% elettrica – FOTO

next
Articolo Successivo

IAA Mobility 2021, ecco tutte le novità da non perdere del Salone di Monaco – FOTO

next