L’enciclopedia libera per eccellenza, Wikipedia, colpita da un atto vandalico. E’ quanto accaduto ieri pomeriggio verso le 15 – come riportato da Gizmodo e Wired – quando sotto il nome di noti politici, attori o altre personalità note, a partire da Joe Biden, passando per Madonna fino a Steven Pinker, è apparsa una svastica bianca o nera su sfondo rosso. Ma non solo su alcuni profili di personaggi. La svastica, che copriva complessivamente l’intera pagina, è comparsa per qualche minuto anche nella home page della versione inglese di Wikipedia. La notizia ha fatto il giro del web, soprattutto sui social, dove tutti lanciavano l’allarme “Wikipedia hackerata“.

Gli amministratori sono intervenuti alle prime segnalazioni così l’atto vandalico è durato solo alcuni minuti e l’utente che è stato in grado di aggirare tutte le norme di sicurezza previste dalla più grande enciclopedia libera online è stato bloccato a tempo indeterminato. Si tratta di un profilo inglese che aveva fatto accesso alla community una decina di giorni prima.

Certo è che non si tratta del primo episodio. L’enciclopedia online nata nel 2001 e di proprietà della Wikimedia Foundation, un’organizzazione no-profit con sede negli Stati Uniti che ha un fatturato annuo di oltre 125 milioni di dollari e più di 180 milioni di dollari di patrimonio netto, finisce spesso nel mirino di hacker o vandali. Tanto che nel corso degli anni sono stati messi a punto numerosi sistemi e strumenti per individuare gli atti vandalici ed aumentare il livello di controllo e sicurezza del portale web.

Secondo il portavoce di Wikimedia, che ha commentato l’accaduto con un “gesto vile e inaccettabile“, il sito “è stato ripristinato dai volontari di Wikipedia entro cinque minuti” e gli amministratori volontari hanno aggiunto ulteriori protezioni al modello, che era stato bypassato, in meno di 15 minuti. “Nello spirito dell’editing aperto e dell’assunzione di buona fede, questo è un passo raramente intrapreso con qualsiasi area di Wikipedia a meno che un incidente come questo non lo giustifichi”, ha detto il portavoce.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, i dati – 5.273 positivi, 238.073 tamponi e 54 morti. Positività scesa al 2,2% ma aumentano ancora intensive e ricoveri

next
Articolo Successivo

Castellabate, interviene per salvare una medusa e viene picchiato dal turista: bagnino 26enne finisce in ospedale

next