“Ho dovuto già cambiare telefono tre volte, perché non so come ma trovate sempre il numero. Scherzi a parte, è fantastico, è incredibile, per qualcuno che ha lavorato già in Italia, quando non sei qui ti manca, per chi pensa calcio per 24 ore, ti manca” Così Josè Mourinho, nuovo tecnico della Roma, nella conferenza stampa di presentazione, sulla Terrazza Caffarelli, in Campidoglio, con vista panoramica sulla città. “C’è un lavoro da fare nel club ma noi dobbiamo concentrarci su questo, con tutto il rispetto per voi. Tutti sanno che non sono una persona troppo simpatica quando lavoro e magari non sarà così un piacere per voi, perché io vado a difendere il mio club e voglio che alcune cose rimangano interne” ha aggiunto

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mourinho si presenta a Roma citando l’effigie della statua di Marco Aurelio. E punge l’Inter: “Vincere è facile, ma devi pagare gli stipendi”

next