“La pandemia ha aumentato la povertà di chi era già povero e ha fatto affacciare ai servizi Caritas persone che non ne avevano mai avuto necessità. Con questo report vediamo inoltre che i nuovi bisognosi causati dal Covid non sono ancora riusciti a uscire da una situazione di indigenza”. Queste le parole di Luciano Gualzetti, direttore della Caritas Ambrosiana, dopo la messa in Duomo con le caritas lombarde. “Lo sblocco dei licenziamenti? Staremo vicino a chiunque avrà bisogno”. Ultimo passaggio dedicato alla difficile situazione carceraria durante la pandemia: “La preoccupazione è che con la scusa del coronavirus si facciano passi indietro rispetto alle conquiste degli anni scorsi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lombardia, zero decessi per Covid nelle ultime 24 ore: non succedeva dallo scorso 6 ottobre

next
Articolo Successivo

Variante Delta, l’Iss: “Incidenza sale al 22,7%. Presente in 16 regioni, al 70,8% in Friuli”. Brusaferro: “Crescita attesa, da monitorare”

next