Arrivano le richieste di dimissioni, bipartisan, nei confronti della consigliera di Forza Italia di Cesano Boscone, Antonia Parisotto, che durante il Consiglio comunale aveva definito il Pride di Milano un “ritrovo di disadattati e schizoidi in piena crisi dissociativa e di ragazzi manipolati”. Sia Liberi e Uguali, per bocca di Francesco Laforgia, sia lo stesso partito di Silvio Berlusconi, per bocca di Elio Vito, hanno chiesto le dimissioni di Parisotto. “Parole gravissime intrise di omofobia“, ha detto Laforgia. “Forza Italia, il Presidente, il coordinatore nazionale, quello regionale prendano pubblicamente le distanze e censurino le gravissime affermazioni di una consigliera comunale. Sono andato al Pride anch’io come migliaia di persone”, ha scritto Vito in un tweet.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, Gualtieri: “La maggioranza ha perso altri 4 consiglieri. Raggi si deve dimettere, pronti a chiedere la sfiducia”

next
Articolo Successivo

Conte: “Mostrare lo statuto? Se c’è un invito lo farò. Sono sempre a disposizione di deputati e senatori del M5s” – Video

next