Botta e risposta nell’Aula della Camera tra il presidente del Consiglio Mario Draghi e il vicepresidente di Montecitorio Fabio Rampelli (Fdi). Rampelli, ultimo a parlare in discussione generale sulle comunicazioni del governo in vista del prossimo Consiglio europeo, ha invitato Draghi a difendere di più gli interessi italiani in Europa: “Lei, presidente, è il presidente del Consiglio italiano e non (o almeno non ancora) il commissario europeo. Il suo compito quindi è difendere gli interessi italiani in quella sede”. Proprio all’inizio della replica, qualche minuto dopo, Draghi ha risposto direttamente al deputato di Fratelli d’Italia: “Rampelli ha messo in dubbio la mia volontà e capacità di rappresentare gli interessi degli italiani, vorrei solo ricordarvi che ho concluso il mio discorso dicendo: ‘Il vostro sostegno è determinante per portare avanti gli interessi italiani in Europa”. E Rampelli dal suo scranno ha ribattuto: “A parole…”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Germania, arrestato un dipendente russo dell’ateneo di Augusta: l’accusa è spionaggio

next