“Se domani farò il turnover? Penso davvero che ci siano 26 titolari. Se prendete le qualificazioni di Nations League, l’attacco era Insigne, Belotti e Bernardeschi che potrebbe giocare domani. Poi c’è Chiesa che è un titolare. Contro Lewandowski e Milik, hanno giocato Emerson, Acerbi, Bastoni e Florenzi. Quando dico che sono tutti titolari è perché, se noi cambiamo qualcosa e domani dobbiamo farlo, è vero. Alla terza devi farlo, giocheremo alle 18 e 32 gradi: c’è bisogno di giocatori freschi”. Così Roberto Mancini parla dei cambiamenti di formazione per l’Italia anti-Galles di domani.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Europei 2021, le avversarie dell’Italia oltre il campo – Il Galles e la beatificazione del calcio in antitesi al rugby: una questione di cultura

next
Articolo Successivo

Europei, Belotti alla vigilia di Italia-Galles: “Spero di giocare, mi sento un titolare ma decide Mancini. Il pubblico? Emozione fortissima”

next