Alcuni giornali scrivono che, secondo fonti della Procura della Repubblica di Bergamo, potrebbero partire avvisi di garanzia per alti esponenti della sanità italiana per come sono stati gestiti negli anni i rischi pandemici ed i loro protocolli. Si fanno i nomi degli ultimi ministri, Lorenzin, Grillo, Speranza. Ranieri Guerra, già indagato per falsa testimonianza. Brusaferro, Gallera ed altri.

Se ciò dovesse avvenire nei prossimi giorni ancora più eco avrà il libro appena pubblicato di Francesco Zambon, Il pesce piccolo, edito da Feltrinelli, che ha scoperchiato la pentola bollente con il lavoro pubblicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e poi cancellato. “Non potevo rimanere in silenzio”, dice Zambon. I magistrati si tapperanno la bocca o parleranno e chiederanno a chi può avere avuto voce in capitolo nelle scelte e nelle decisioni che hanno tanto esposto, forse troppo, il popolo italiano al virus? Senza armi, senza protezioni.

Gioco a golf da molti anni e dirigo la Commissione eventi del Golf Club Bergamo l’Albenza. Per citare una serata da me organizzata mi piace ricordare quella in cui intervennero, un paio di anni passati, Gherardo Colombo e Piercamillo Davigo a parlare di: “La tua giustizia non è la mia” con moderatore il direttore di questo sito, Peter Gomez.

Allo stesso modo sono emozionato e onorato di poter ospitare ed intervistare il 3 luglio prossimo proprio Francesco Zambon che ha accettato. Parleremo del suo libro e di quello che c’è dietro a questa pandemia, quello che si poteva evitare. Dell’importanza dei vaccini e di perché, secondo lui, le aziende farmaceutiche non hanno cercato un accordo, per il bene comune, in modo da produrre un vaccino unico in tutto il mondo. In fondo più ne avremmo salvati più, nel futuro, ne avremmo curati. E l’equilibrio, fatto di vendite e incassi, si sarebbe pareggiato.

Un patto di non belligeranza, come scrissi, solo per il bene comune.

Vorrei porgli alcune domande che vi anticipo.

Quali sono le criticità a cui non eravamo preparati? Dopo questa esperienza è stato fatto qualcosa in questo anno, di operativo, per contrastare le pandemie? Quali sono le persone che avrebbero potuto fare e che hanno nascosto? Da quando ha denunciato, quali sono i politici delle varie cariche istituzionali che ti hanno contattato? Le indagini della Procura di Bergamo porteranno, secondo te, ad un risultato finale che almeno possa dare luce alle famiglie di tanti morti che forse si sarebbero potuto evitare?

Vi racconterò la serata e la voglia di onestà che riempirà la sala.

Sono certo, nel Vicolo degli Onesti siamo già in due. Guardatelo ed aiutateci ad affollarlo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Con l’arrivo della pandemia ho cambiato i miei piani. Ma una lezione l’ho imparata

next
Articolo Successivo

Il Movimento Culturale ReWriters compie un anno: siamo in piena rivoluzione valoriale

next