“Io voglio riaprire, come credo la maggior parte degli italiani, voglio che le persone tornino fuori a lavorare, a divertirsi, a stare insieme, ma bisogna farlo in sicurezza, calcolando bene il rischio che si corre. Bisogna dunque calcolare bene il rischio: vuol dire riaprire ma essere prudenti, farlo con la testa”. Così il premier Mario Draghi, in conferenza stampa a Palacio de Cristal a Oporto, rispondendo a una domanda sul coprifuoco. Poi ha aggiunto: “Abbiamo chiesto con molta enfasi che Commissione e Parlamento Ue procedano con la massima rapidità al green pass, serve un modello europeo su cui confrontarsi per le misure turistiche, altrimenti ci sarà confusione”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccini, Draghi: “Liberalizzare brevetti? Prima rimuovere blocco a esportazione. A big pharma sovvenzioni imponenti, ci si aspetta qualcosa”

next
Articolo Successivo

Ddl Zan, Francesca Pascale: “Piazza di sinistra? Diritti umani non hanno bandiera. Forza Italia oggi mi confonde”. Poi l’attacco a Salvini

next