La sospensione dei brevetti sui vaccini anti-Covid è un provvedimento da economia di guerra, un po’ sovietico. È quasi una espropriazione“. Così, a “Coffee Break” (La7) il costituzionalista Sabino Cassese, commenta la proposta del presidente degli Usa, Joe Biden, relativa alla revoca temporanea dei brevetti sui vaccini contro il Covid.

“Il brevetto protegge una invenzione e la proprietà intellettuale – aggiunge – Una sospensione dei brevetti ha un significato particolare, cioè quasi una espropriazione. Una espropriazione temporanea, ma pur sempre una espropriazione. È come se venissero espropriate delle categorie di aziende, sia pure a titolo temporaneo. La scelta di Biden si sarebbe potuta evitare usando strumenti meno drastici“. Sulla stessa linea, nell’estate scorsa, poco prima dell’inizio della seconda ondata che ha poi portato ad avere migliaia di contagi e centinaia di morti al giorno, Cassese aveva criticato duramente la proroga dello stato d’emergenza, negando che ci fosse una situazione di reale gravità.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Robledo a Palamara su La7: “Il ‘palamaravirus’ è stata un’infezione della magistratura. Lei è stato un boia”. Lui: “C’erano tutti, virus delle correnti”

next
Articolo Successivo

Zaki, Di Maio a La7: “Più se ne parla, più l’Egitto reagisce irrigidendosi. Dobbiamo lavorare in silenzio”. Amnesty: “Così aiutiamo i governi repressivi”

next