È arrivato dentro l’ufficio del manager, al piano superiore del locale, e ha aperto il fuoco. Un dipendente di 49 anni è morto e altre due persone sono rimaste ferite in una sparatoria avvenuta in un supermercato di Long Island, vicino a New York. L’aggressore, riferiscono i media statunitensi citando fonti della polizia, è Gabriel DeWitt Wilson, ha 30 anni ed è stato arrestato dopo poche ore. Ignoto per il momento il movente. L’uomo lavorava nel negozio ma non è chiaro se fosse ancora impiegato lì.

(immagine d’archivio)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Processo Floyd, Biden: “Prove schiaccianti. Prego perché il verdetto sia quello giusto”

next
Articolo Successivo

Morte di George Floyd, l’ex agente Chauvin è stato condannato per omicidio: verdetto storico per gli Usa

next