Un muratore cinquantunenne ha ucciso la moglie di 39 anni a martellate nella abitazione della coppia a Pove del Grappa, in provincia di Vicenza. In quelle ore anche i due figli della coppia, di 13 e 9 anni, si trovavano in casa ma non è ancora stato chiarito se abbiano visto quanto è accaduto o no. Dopo il delitto l’uomo ha chiamato il 112 e si è costituito ai Carabinieri. Secondo quanto si è appreso, il delitto è stato commesso intorno alle 17 all’interno dell’abitazione della coppia, albanese d’origine e residente a Pove del Grappa da diversi anni.

L’abitazione e la zona limitrofa sono state interdette alle persone e al traffico. I Carabinieri della Compagnia di Bassano del Grappa hanno effettuato i rilievi con i colleghi del nucleo investigativo di Vicenza. Sulle motivazioni del gesto gli inquirenti mantengono il più stretto riserbo. L’omicida ha comunque già parlato con gli inquirenti raccontando quanto avvenuto. I bambini invece, subito allontanati da casa, sono stati temporaneamente affidati a un parente della coppia che abita nel bassanese.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cremona, morto un paracadutista: si era lanciato col suo istruttore, ma il dispositivo non si è aperto

next
Articolo Successivo

Torre Annunziata, uomo colpito con un cric e accoltellato a morte in un parcheggio. L’ipotesi: “Ucciso per il posto auto”

next