Oltre mille bauli per riporre strumenti musicali e attrezzi per il palcoscenico disposti in Piazza del Popolo, a Roma. A fianco ad ognuno di essi un operatore del settore dello spettacolo, vestito completamente di nero con una maschera di plastica che ricopre tutto il volto. Uno striscione attraversa i bauli: “Governo, ora ci vedi?”. Dal teatro al cinema, dalla musica ai lavoratori della categoria, a scendere in piazza è l’intero settore dello spettacolo, fermi da oltre un anno a causa della pandemia di Covid.

”Le riaperture, previste per il 26 aprile decise dal Governo, sono un segno positivo – dichiara Silvia Comand, del direttivo di Bauli in piazza. ”Purtroppo con gli ingressi contingentati – aggiunge però Fabio Pazzini, fondatore dell’associazione che ha organizzato l’evento – che prevedono un massimo di 500 persone al chiuso e mille all’aperto, non saranno aperture sostenibili per tutti, soprattutto per i concerti e gli spettacoli più grandi.”

Tanti gli artisti in piazza a sostegno della causa, tra gli altri: Daniele Silvestri, Max Gazzè, Fiorella Mannoia, Emma Marrone, Alessandra Amoroso, Brunori Sas, Manuel Agnelli, Roy Paci e Diodato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Funerali Filippo, Harry e William (con Kate) tornano a parlarsi: la foto

next
Articolo Successivo

Meghan Markle ha visto in tv quello che è accaduto dopo i funerali del principe Filippo: ne sarà stata felice?

next