Oltre mille bauli per riporre strumenti musicali e attrezzi per il palcoscenico disposti in Piazza del Popolo, a Roma. A fianco ad ognuno di essi un operatore del settore dello spettacolo, vestito completamente di nero con una maschera di plastica che ricopre tutto il volto. Uno striscione attraversa i bauli: “Governo, ora ci vedi?”. Dal teatro al cinema, dalla musica ai lavoratori della categoria, a scendere in piazza è l’intero settore dello spettacolo, fermi da oltre un anno a causa della pandemia di Covid.

”Le riaperture, previste per il 26 aprile decise dal Governo, sono un segno positivo – dichiara Silvia Comand, del direttivo di Bauli in piazza. ”Purtroppo con gli ingressi contingentati – aggiunge però Fabio Pazzini, fondatore dell’associazione che ha organizzato l’evento – che prevedono un massimo di 500 persone al chiuso e mille all’aperto, non saranno aperture sostenibili per tutti, soprattutto per i concerti e gli spettacoli più grandi.”

Tanti gli artisti in piazza a sostegno della causa, tra gli altri: Daniele Silvestri, Max Gazzè, Fiorella Mannoia, Emma Marrone, Alessandra Amoroso, Brunori Sas, Manuel Agnelli, Roy Paci e Diodato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Funerali Filippo, Harry e William (con Kate) tornano a parlarsi: la foto

next
Articolo Successivo

Meghan Markle ha visto in tv quello che è accaduto dopo i funerali del principe Filippo: ne sarà stata felice?

next