A Terlano, alle porte di Bolzano, è iniziata la raccolta degli asparagi. E’ la seconda stagione all’insegna delle misure anti-Covid, anche se quest’anno i tamponi rapidi per i raccoglitori stranieri in ingresso in Italia hanno facilitato la situazione rispetto al 2020, quando scarseggiava la mano d’opera nei campi. Ora tutti attendono comunque la riapertura dei ristoranti che tradizionalmente assorbiscono la metà della raccolta.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, controlli e sanzioni da Nord a Sud nel week end: “No grosse criticità”. A Pasqua 2.405 multati su 96mila fermati da forze dell’ordine

next
Articolo Successivo

Covid, in Puglia finiti i posti in terapia intensiva con l’Ecmo: una 37enne trasferita a Palermo

next