E’ andata a fare la spesa, ha pagato, è uscita e tornata alla macchina. A quel punto è svenuta, cadendo a terra. E’ arrivata l’ambulanza e solo allora ha detto ai volontari che era positiva al Covid. E’ successo a Signa, in provincia di Firenze. La storia, avvenuta alla Coop del Comune fiorentino, è stata raccontata dalla Nazione. Secondo la prima ricostruzione, riportata dal giornale, la cliente di 75 anni ha passato “indenne” il termoscanner del supermercato e ha cominciato a raccogliere i prodotti del supermercato, con la mascherina regolarmente indossata. Al momento di mettere la spesa in auto, però, ha perso i sensi e è caduta a terra. I passanti hanno chiamato il 118 e sul posto è arrivata la Misericordia di San Mauro. Ai volontari dell’ambulanza la “confessione”. L’anziana ha spiegato di essersi sottoposta a un tampone fai da te che ha dato esito positivo – secondo il suo racconto – e a quel punto ha deciso di fare la spesa in vista di un eventuale isolamento deciso dall’autorità sanitaria. Se da una parte la 75enne non rischierà sanzioni perché il tampone fai da te non ha valore legale, dall’altra sono partite le verifiche dell’ospedale in cui la donna è stata portata. Nel frattempo Unicoop Firenze ha fatto sapere di aver subito igienizzato i locali e il carrello, in modo da poter proseguire l’attività in piena sicurezza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Ho passato il Covid a mia moglie e adesso è morta, un dolore tremendo”. Il dolore dell’ex bianconero Beppe Furino

next
Articolo Successivo

“Volontaria per la sperimentazione del vaccino italiano. Ho perso uno zio e un amico, voglio contribuire a un meccanismo virtuoso”

next