Purtroppo… anche questa settimana c’è Kitikaka. La giornalista di Sky Valentina Clemente ci perdonerà. Sappiamo che sarà inondata di lacrime per il dispiacere, ma la baracca purtroppo va mandata avanti. Peccato, davvero, perché ci piacerebbe andare al mare a fare il bagno o in montagna a sciare ma purtroppo ci tocca lavorare. Caso vuole che nelle ultime ore, dopo il “purtroppo” di Valentina, ne sono sorti altri a decine, centinaia, come funghi. Un’invasione di “purtroppo”. Un addolorarsi generale, travolti dal dolore di Clemente e di Sky tutta, tra il mea culpa mea maxima culpa e il flagellarsi in pubblico, tra il cilicio sotto giacca e cravatta al più tradizionale gatto a nove code. Proviamo a metterli in fila, anche se purtroppo non è facile.

Fabio Caressa (alla fine di Sky Calcio Club, infilandosi la giacca): “Purtroppo anche questa domenica non siamo riusciti a dedicare sedici ore di diretta all’Inter, al Milan e alla Juventus, ma solo quindici. Ci riproviamo domenica prossima”.

Billy Costacurta (alla moglie Martina Colombari): “Purtroppo non vengo mai inquadrato di profilo e quindi non si vedono le basette tagliate a pettine e forbice da Rodrigo”.

Daniele Orsato (arbitro a 90minuto): “Purtroppo ero troppo vicino a Pjanic e non ho visto bene il fallo da espulsione in Juve-Inter del 2018”.

Daniele Orsato (arbitro – un’ora dopo all’Ansa): “Purtroppo ero troppo lontano da Pjanic e non ho visto bene il fallo da espulsione in Juve-Inter del 2018”.

Daniele Orsato (arbitro – il giorno dopo alla Gazzetta dello Sport): “Purtroppo non ho visto bene il fallo da espulsione in Juve-Inter del 2018. Ero al ristorante con Jessica”.

Paola Ferrari (90minuto): “Mica male questo Orsato, ma purtroppo domani festeggio le nozze di platino con mio marito”.

Sandro Sabatini (Pressing): “No è che io volevo dire che in fondo…ecco… non è che Conte voglia… mica dico che lo pensi… nooo … solo che davvero… il ragionamento è ampio… purtroppo”.

Franco Ordine (Pressing, rivolto a Sabatini): “Ma porca puttena maledetta! Purtroppo tu Sendro a Gonte gli porti le pantòfole!”

Walter Zenga (da Dubai): “Purtroppo qui sono le tre del mattino e la partita me la sono dormita”.

Paolo Dal Pino (presidente della Lega di Serie A): “Lazio-Torino? Purtroppo c’è il precedente di Juve-Napoli”.

Amadeus (conferenza stampa di Sanremo): “Ibra e Sinisa cantano come bestie. Purtroppo molti spettatori giovedì sera fuggiranno a gambe levata da casa sfidando il coprifuoco”.

Simone Inzaghi (allenatore della Lazio): “Purtroppooooo … il Bologna ha battuto la Lazio 2 a 0”.

Daniele Orsato (arbitro, 48 ore dopo a Chi l’ha visto?): “Il fallo di Pjanic in Juve-Inter del 2018? Purtroppo non c’ero e se c’ero dormivo”.

Claudio Lotito (presidente della Lazio): “Purtroppo nel nostro momento migliore dobbiamo giocare partite con altre squadre di calcio e queste si impegnano pure a sconfiggerci. È inammissibile”.

Walter Zenga (da Dubai): “Mi sentite? Mi sentite? Purtroppo la linea va e viene. Qui è mattino. Ho un sonno bestia. Vado a letto. Chiedete a Sabatini”.

Diletta Leotta (da Dazn): “Purtroppo non so chi sia Sandokan”.

Billy Costacurta (alla moglie Martina Colombari): “Se non carrellano a figura intera dal basso all’alto purtroppo non si vede il completo Franco Aldini che mi hai regalato”.

Andrea Agnelli (presidente della Juventus): “Dico solo due parole: purtroppo e Pirlo”.

Daniele Orsato (arbitro, 72 ore dopo a Quarto Grado): “Io e Pjanic non ci siamo mai frequentati. Era lui che insisteva con mille messaggini, telefonate, clacsonate sotto casa mia con la Torpedo blu. Ma io nemmeno sapevo chi fosse. E mi permetta, Nuzzi, una piccola aggiunta, visto che è pure un bel ragazzo: purtroppo”.

Valentina Clemente: “Purtroppo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La Roma rinuncia a Tor di Valle: il problema non è che in Italia non si possono costruire stadi, ma che lì volevano fare un quartiere

next
Articolo Successivo

Lazio-Torino, una farsa: da ottobre a marzo il calcio italiano non ha fatto assolutamente nulla per risolvere la questione

next